Palazzo Barbarigo Nani Mocenigo

Il Palazzo risale al Quattrocento e fu residenza della famiglia Barbarigo della quale il suo massimo esponente fu il “Doge Agostino Barbarigo”.

Il Palazzo fece parte della dote che Elena Barbarigo, figlia del Doge Agostino, portò al marito Giorgio Nani e da questi passò al figlio Bernardo, capostipite del ramo di famiglia detto “di San Trovaso”.

Nel settecento il Palazzo fu sede del “Museo Naniano” (Museo di Antichità appartenenti alla collezione privata della Famiglia Nani), mentre successivamente fu sede dell’Universitá Cá Foscari di Venezia e del “Glass Museum Vitraria” poi.

Il Palazzo, in perfetto stile gotico, dove il restauro della facciata fu curato dal Sansovino, raccoglie importanti affreschi come quello del Guarana, collaboratore del Tiepolo, e importanti stucchi di Alessandro Vittoria.

    

Prenotazione online
Miglior tariffa nel periodo
Le ultime stanze disponibili